Informiamo la gentile clientela che i nostri uffici saranno chiusi dal 2 al 22 agosto. Fino al 22 agosto è attiva la spedizione gratuita per gli ordini effettuati dal sito web. Le spedizioni riprenderanno a partire dal 23 agosto.

Il pavimento in vinile in LVT WPC o SPC che richiama la fantasia del parquet di legno è una delle scelte più attuali per gli amanti dell’arredamento fai-da-te e anche per tutti quelli che amano la bellezza del legno ma temono la sua delicatezza o non vogliono affrontare spese eccessive di montaggio e mantenimento.

I pavimenti in LVT WPC o SPC sembrano pavimenti laminati e si prestano alla posa in opera semplice, veloce, affidabile ma con con tutti i vantaggi, le garanzie e la resistenza di un PVC. Diversamente dai pavimenti in legno o laminato, i pavimenti in LVT WPC o SPC non temono l'acqua quindi possono essere posati in tutte le stanze della casa, cucina e bagno compresi. Nelle produzioni di ultima generazione il materassino acustico è addirittura incorporato nel pavimento, velocizzando ulteriormente la posa in opera.

Ma come arredare il pavimento in vinile per valorizzarne la bellezza nei vostri locali? Ecco alcuni consigli.

PAVIMENTO SCURO:

listelli di vinile che riprendono le tinte del legno scuro rendono l’ambiente caldo ed accogliente, se le dimensioni della stanza da arredare sono grandi o se ci troviamo ad affrontare un open-space, la scelta delle tinte da abbinare devono essere di colore chiaro. Per rendere l’ambiente raffinato ed elegante, scegliere mobili in rovere e faggio, per uno stile più moderno utilizzare mobili bianchi o grigi da abbinare a complementi d’arredo color panna, crema e tutte le sfumature neutre di queste tinte.

Se le dimensioni della stanza sono piccole, arredare con mobili chiari e complementi d’arredo dalle tinte vivaci (scegliere un solo colore le cui sfumature possano essere riprese sia nei dettagli dei mobili che nella posa di cuscini, coperte, tende o oggetti di piccole dimensioni).

In entrambe i casi è bene evitare mobili rustici di tonalità scura per evitare di rendere troppo cupo l’ambiente.

PAVIMENTO CHIARO:

gli amanti dello shabby chic potranno giocare con mobili in legno sbiancato con piccoli dettagli pastello che vanno dal rosa antico, al celeste o azzardare con complementi d’arredo vivaci: un pouf color lampone, un tappeto grigio dai bordi verde acido…Si presta bene per questa tipologia di pavimento anche l’arredamento con materiali di riciclo: divani costruiti con pallet, mobiletti con il riciclo di cassette di frutta, pouf in yuta grezza e tappeti in cocco e sisal.

Se la stanza è piccola il pavimento chiaro conferisce ampiezza e quindi è bene sfruttare tutta la luminosità e la luce per favorire questo dettaglio usando tende che lasciano filtrare bene la luce naturale e specchi di design.

Se la stanza è grande si può giocare con dettagli luminosi differenziati: tende dai colori vivaci a tinta unita o anche lampade al neon colorate (dalle più svariate forme) per creare un ambiente moderno e giocoso.

La scelta delle tinte delle pareti

Merita un capitolo a sè stante la scelta del colore delle pareti che deve abbinarsi bene al nostro pavimento in vinile e anche ai mobili che vogliamo inserire nell’intero contesto.

Se il pavimento è chiaro è bene continuare l’effetto luminosità anche nelle pareti. Molto gradito all’occhio è la strutturazione di 3 pareti bianche e una colorata, crea un effetto davvero elegante ed accogliente. Per la scelta del colore se tinta unita si può optare per un colore vivace e penetrante, altrimenti se si preferisce l’effetto spugnatura è meglio rimanere su colori tenui e pastello. Se il pavimento è scuro si abbinano bene pareti chiare e una parete scura purchè restiamo sul wengè o su colori più neutrali come le sfumature di grigio e beige. Pavimento scurissimo come il color wengè si sposa bene anche con tinte come il lampone o il bordeaux purchè non venga ripetuto troppe volte nella stanza.

Acquista Questo Prodotto Online


Ordini telefonici